La Casa Famiglia Caritas

La Casa Famiglia Caritas si trova a San Miniato in via G. Carducci, presso i locali della Parrocchia della SS. Annunziata ed è il primo servizio attivo de La Pietra d’Angolo.

La Casa Famiglia costituisce un’esperienza di integrazione di ragazze disabili, per lo più affette Carta dei Servizi Casa Famiglia Caritas da ritardo mentale, nel tessuto sociale di una città di antiche origini storiche: San Miniato. Il paese ha alle spalle una lunga tradizione di solidarismo cattolico, legato all’attività di associazioni di volontariato quali l’Arciconfraternita di Misericordia, la Caritas Diocesana, senza dimenticare che San Miniato è anche sede vescovile e di un seminario con importanti tradizioni, oltre all’impegno delle Istituzioni pubbliche. C’è insomma una tradizione di
accoglienza, di forte solidarietà nei confronti dei disabili e degli svantaggiati in genere.

Inizialmente la struttura forniva un servizio diurno per quanttro ospiti, con un’apertura dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 18.00. L’organico era costituito da un Assistente sociale responsabile, uno psicologo, una signora residente, due educatori professionali.
La particolare complessità del contesto socio/ familiare delle ospiti rese necessario passare da un servizio diurno a uno notturno, quindi di un inserimento completo delle ospiti dal lunedì al venerdì. Nel corso del tempo inoltre il numero delle ospiti era andato aumentando e la lontananza dalla propria abitazione di alcune di loro, rese difficoltoso il rientro a casa il fine
settimana. Fu così che negli anni ’96-’97, in seguito anche alle ripetute richieste dell’usl, emerse la necessità di un’apertura totale della Casa Famiglia per 365 giorni l’anno.

Nel 1997 gli operatori danno vita alla Cooperativa Sociale “La Pietra d’Angolo”, che prende in gestione dalla Caritas la Casa Famiglia.
Attualmente la Casa Famiglia può ospitare 11 donne adulte residenti e 2 nella formula diurna.

La Cooperativa La pietra d’Angolo ha stipulato nel 2007 una convenzione con l’U.S.L 11 di Empoli per la gestione della Casa Famiglia Caritas, all’interno della quale sono definiti tutti i criteri fondamentali che devono essere rispettati per il funzionamento del servizio.
La casa Famiglia si compone di n. 11 posti residenziali e n. 2 semiresidenziali senza ulteriori vincoli per le parti se non la compatibilità degli inserimenti proposti con il contesto delle ospiti già presenti. I posti convenzionati possono essere utilizzati anche dai non residenti, previo nulla osta da parte degli enti convenzionati.

La carta dei servizi
La Casa Famiglia su Facebook